Posted via Buffer. Ma c’è una alternativa a Buffer? La risposta è sì, hanno tutte piani gratuiti e a pagamento, ed il più delle volte sono tanto efficienti quanto quello famoso, se non di più. Ne abbiamo selezionato qualcuno, da condividere con voi nel corso delle settimane, perché per quanto ci riguarda sharing is a state of mind. Inoltre, ci piace contribuire ad una causa ben precisa: ridurre l’ignoranza digitale in Italia!

Eccoci qui, quindi, a raccontarvi di Tiempy: cosa fa, come lo fa, perché lo fa.

Tiempy è una interessante alternativa a Buffer
per pubblicare in automatico sui principali Social Network

Tiempy qualche tempo fa era totalmente gratuito. Poi, come spesso succede, quando si raggiunge un certo numero di utenti TAAAAC! spuntano fuori i piani a pagamento. Ma la cosa non ci preoccupa: oggi noi vedremo cosa si riesce a fare col Free Plan di questa alternativa a Buffer.

Possiamo:

  • Pubblicare infiniti post
  • Aggiungere infiniti profili, gestiti tramite un singolo Progetto
  • Se abbiamo problemi, riferirci al Basic Support (non sappiamo cosa sia)
  • Tiempy, per il momento, supporta Facebook, Twitter e Linkedin (no Pinterest, no Instagram, ahi ahi ahi)

Intanto, già poter pubblicare infiniti post su infiniti profili è una gran cosa per il DIY Social Media Manager. Abbiamo però un solo progetto.

Cos’è un progetto in Tiempy? Nient’altro che una “cartella” di profili: immaginiamo di seguire 3 diverse campagne per 3 diversi brand, ognuno con 3 diversi profili (Facebook, Twitter, Linkedin). Nel Premium Plan possiamo creare tre Progetti, uno a nome di ciascun brand, ed infilare dentro ogni progetto i rispettivi profili: ordine mentale, organizzazione, chiarezza.

Non vuoi perdere tempo con i Social Network?

Nel Free Plan, invece, avremmo tutti i profili (9 in totale) sotto lo stesso progetto. Insomma, una comodità organizzativa in meno, ma se siamo attenti non dovremmo avere problemi!

Un’altra “piccola” mancanza che abbiamo è la possibilità di impostare post ricorrenti: pagando 5$ al mese, possiamo ad esempio programmare dei post per essere pubblicati ogni martedì alle 5. Diversimente, dovremmo farlo a mano. C’è chi dirà “Amen!” e chi invece lo troverà una funzione utile, in entrambi i casi ci sentiamo di consigliare Tiempy, a meno che non abbiate bisogno di postare in programmato su Instagram e Pinterest!

Unica, piccola nota che ci sentiamo di segnalare, in questa alternativa a Buffer non è possibile sottoscrivere i piani con la propria email, ma il login è forzatamente legato al proprio profilo Facebook. Non sarà un problema per molti, ma chi è sensibile al tema della privacy, probabilmente si chiederà il perché!