Sommario: i WordPress Multipurpose Theme sembrano la soluzione definitiva a diversi problemi. Tuttavia, rispondono esattamente alle esigenze di PMI, Startup, blogger ed e-commerce? Questa nostra analisi parte da questo precedente post, da un caso studio reale sul tema Salient Multipurpose Theme. Dopo aver valutato come mai aumenta il peso delle singole pagine, e perché alle volte possiamo rilevare problemi nell’indicizzazione del sito, tiriamo ora le somme.

Ci siamo. La nostra breve analisi è arrivata al capolinea. Siamo partiti dal caso studio del tema Salient Multipurpose Theme, uno dei più acquistati su Envato Marketplace o Codecanyon che dir si voglia. Nel nostro caso studio, il reset del sito di un nostro cliente di vecchia data – che per una volta aveva deciso di far da sé – gli aveva portato più problemi che vantaggi. Ecco riassunti quelli da noi riscontrati:

La nostra analisi ha messo in evidenza tre principali problemi:

  1. I tempi di caricamento medi erano passati da ~100ms a ~2000ms di media (+2000%)
  2. L’homepage al primo caricamento era passata da ~900KB a ~3.6M (+400%)
  3. Delle 88 pagine presenti sul sito, solo 14 risultavano ora indicizzate da Webmaster Tools (-74%)

Ora quella che sembra una debàcle è in realtà un problema di competenza. Non è che i temi multipurpose siano il male di per sé. Il male l’idea che per usarli non serva alcuna competenza specifica, e si prestino ad essere utilizzati al pari di servizi WYSIWYG come WIX, Blogspot e similari.

Non basta un Multipurpose Theme per fare un sito web, anzi:
probabilmente è il primo passo per ottenere un sito fatto male!

In altre parole, possiamo affermare con certezza che non basta un tema multipurpose e tanta buona volontà per fare un sito web e per posizionarlo al meglio su Google, anzi: probabilmente è il primo passo per ottenere un sito fatto male. Ma andiamo più nel dettaglio.

WordPress Multipurpose Theme: quando usarli

Come detto, il problema in sè non sono i WordPress Multipurpose Theme. Dopo una attenta analisi e ottimizzazione dei problemi elencati ai punti 1, 2 e 3 poco più sù, siamo arrivati a questi risultati:

  1. Riduzione dei tempi di caricamento da ~2000ms a ~700ms di media (-285%)
  2. Riduzione del peso dell’homepage al primo caricamento da ~3.6M a ~2.2M (-38%)
  3. Indicizzazione attuale di 68 pagine su 88 (+350%)

Per cui è possibile ottimizzare un tema multipurpose e raggiungere dei risultati accettabili nel breve tempo, per vedere miglioramenti più consistenti di mese in mese. A titolo di confronto, il punteggio di Google PageSpeed è passato da 43/100 a 80/100.

Vuoi migliorare le prestazioni del tuo sito web?

A cosa servono, quindi, i Multipurpose theme? In alcune circostanze, possono servire a ridurre il time-to-market, perché è possibile mettere un sito web online in poco tempo, rimanendo certi della sua coerenza grafica e delle sue funzioni aggiuntive: in qualsiasi momento possiamo aggiungere una sezione, modificare quelle esistenti, spaziando per un novero di possibilità che temi specifici e temi gratuiti spesso non hanno. Però…

WordPress Multipurpose Theme: quando non usarli

…i Multipurpose theme non servono a risparmiare. Perchè diciamo questo? Un tema multifunzione permette di mettere in piedi un sito apparentemente accattivante, dal risultato talvolta soddisfacente, anche a persone che non hanno competenze tecniche. Ma questo lo fanno già le piattaforme WYSIWYG come WIX e compagnia, dove si possono realizzare siti che esteticamente sembrano grossomodo dei siti-web, ma che in realtà rappresentano una perdita di tempo.

Regola numero 1:
Un Multipurpose Theme non elimina i costi di sviluppo ed ottimizzazione

Un multipurpose theme va configurato ed ottimizzato sia dal lato tecnico che dal lato editoriale. Non si può prescindere da competenze specifiche per queste attività, e chi dice il contrario vi sta dando un consiglio sbagliato. Per cui, in finale, possiamo dire che:

  1. Un Multipurpose Theme non elimina i costi di sviluppo ed ottimizzazione
  2. Un Multipurpose Theme, spesso, ha bisogno di un hosting più performante per gestire lo stesso numero di visite
  3. Un Multipurpose Theme può ridurre il time-to-market, riducendo i tempi di sviluppo (ma ci sono alternative valide senza effetti negativi per questo)
  4. Un Multipurpose Theme, spesso, genera problemi nel caso si decida di cambiare tema su siti con grosse quantità di articoli e custom post type

(to be continued…)