Sommario: i Multipurpose Theme sembrano la soluzione definitiva a diversi problemi. Tuttavia, rispondono esattamente alle esigenze di PMI, Startup, blogger ed e-commerce? Questa nostra analisi parte da questo precedente post, da un caso studio reale sul tema Salient Multipurpose Theme. Dopo aver valutato come mai aumenta il peso delle singole pagine, e perché alle volte possiamo rilevare problemi nell’indicizzazione del sito, abbiamo già iniziato a tirare le somme. Qui concludiamo questa serie di articoli con la storia di Fabrizio e Claudio.

Ma nel complesso, è meglio usarli o no?

A nostro modo di vedere, no. Non impattano positivitamente su un tema personalizzato e spesso non è chiara la loro struttura dati, per cui potrebbero esserci problemi anche con un semplice cambio tema successivo. Inoltre, dal nostro punto di vista, un lavoro fatto bene funziona indipendentemente dal tema usato, che deve essere semplice anche per il cliente. Questo perché affrontiamo qualsiasi progetto con competenza e professionalità.

Nello specifico non abbiamo mai proposto direttemente temi Multipurpose, e ci abbiamo lavorato per porre rimedio a situazioni scomode create da altri.

Nel complesso, un tema Multipurpose potrebbe fare al caso vostro se avete nel personale qualcuno con un minimo di dimestichezza, un profilo tecnico insomma. Altrimenti, più che rivolgervi ad altri servizi, è forse più conveniente chiedere una consulenza a chi affronta la questione con professionalità e competenza: potrebbe risparmiarvi molti grattacapi!

Ti serve un sito, ma non sai bene cosa fare?

E perché un vostro cliente ha usato un tema Multipurpose?

Non abbiamo rivelato il link al sito perché ci è stata chiesta la massima riservatezza raccontando questa storia. Nella nostra storia, il suo nome di fantasia è Fabrizio e per questioni italiane, dobbiamo scrivere che “riferimenti a fatti e persone realmente esistite sono del tutto casuali”.

Fabrizio è stato uno dei nostri primi clienti, nel lontano 2013, e ci commissiona un sito web dal livello di complessità intermedio. Alcune sezioni specifiche, due delle quali con data entry personalizzatte, le normali pagine statiche, la possibilità di aggiungere/rimuovere contenuti da parte di suoi dipendenti, quindi un po’ di tutoring.

Il sito va bene, layout esteticamente molto semplice, anzi “minimal” come richiesto e concordato con un suo referente di fiducia (il responsabile della agency che cura la comunicazione aziendale di Fabrizio). Dopo due anni, si sà, il web cambia e le mode vanno e vengono, per cui si voleva fare un restyling generale del front-end, in linea con gli attuali canoni estetici (leggi Bootstrap).

Claudio (nome di fantasia), un ambizioso ragazzetto in stage presso Fabrizio con Garanzia Giovani esclama: “Ma quale agency e migliaia di euro, compriamo un tema multipurpose e con 50 dollari ti faccio io il sito!” Immaginiamo noi, per cercare di guadagnarsi un contratto di apprendistato. Nulla di male per noi, è un comportamento legittimo ed i giovani che amano mettersi alla prova ci piacciono. Però…

Acquista un tema Multipurpose, resetta il database del sito precedente (per fortuna ci pensava l’hosting a fare backup regolari) e mette in piedi un mattone. Capita, può capitare a tutti di non avere piena consapevolezza di quanto si sta facendo, soprattutto a 20 anni, ed è quella l’età giusta per rimettersi in piedi, cadere dopo un errore, rimettersi in piedi e così via.

Per cui, dopo alcuni mesi dove iniziano ad arrivare le prime segnalazioni da clienti e hosting su malfunzionamenti e sforamento dei limiti delle risorse, Fabrizio ci manda una mail di aiuto.

In tutto questo, ricordiamo che anche noi siamo giovani, e anche noi amiamo metterci alla prova. Abbiamo aperto la prima Partita IVA all’età di 25 anni e l’età media dei nostri professionisti indipendenti (grafici, web-admin e designer) è di 28 anni.

In un mese abbiamo risolto i problemi di Fabrizio, e spiegato a Claudio alcune cose che gli saranno sicuramente utili nel suo lavoro. Nel mentre, vi lasciamo con l’ultima domanda, che credo tutti quanti vi stiate facendo dall’inizio di questo post.

Quanto ha speso Fabrizio per il nostro intervento?

Sicuramente di più che se ci avesse chiesto il restyling del front-end!

Potrebbero interessarti anche...

Posted on mercoledì, marzo 30th, 2016 at under Consigli and tagged as , , .
Non Solo Web Design