Tutto questo parlare di siti web famosi fatti con WordPress, e poi nemmeno uno che riguardi una Piccola e Media Impresa (PMI) nel senso stretto della parola? Allora, eccoci qui per rimediare!

Un sito web di sicuro rilievo, in questo senso, è quello di Sony Music. Abbiamo dato uno sguardo alla versione internazionale, e dobbiamo dire che ci ha colpito positivamente! Il sito in sé è ben realizzato, ed anche le nostre analisi “veloci” (perché ovviamente senza accesso diretto, quello possiamo fare!) mostrano buoni risultati complessivi, arrivando a 68/100 sul noto tool di auto-valutazione PageSpeed.

Perché Sony Music ha deciso di usare WordPress, e non un altro CMS? Esistono alternative, ad esempio Joomla, o Drupal! La risposta, probabilmente, è da ricercare nella sua stabilità.

Perché scegliere WordPress e non un altro CMS, come Jooml o Drupal?
Per noi, è di vitale importanza la sua stabilità:
Così, evitiamo di perderne!

Ricordiamo il caso di un nostro cliente, nel 2013, all’inizio quindi della nostra attività, quando tutto era una scommessa e si andava avanti a passa-parola. Doveva essere una cosa semplice: volevano aggiornare il tema alla versione successiva, tema che – però – richiedeva la nuova versione di Joomla, passando da Joomla 2.5 a Joomla 3.1.

Su WordPress la cosa sarebbe andata più o meno così:

  1. Inserisci username e password
  2. Clicca “Aggiorna”
  3. Fine!

Che faticaccia, eh! Su Joomla, la questione era più complicata. Ci siamo dovuti muovere un po’ per documentarci, perché noi non procediamo mai a tentoni, eppure qualche grattacapo fra “tool” di aggiornamento esterni che si professavano miracolosi in-one-click, e maquillage quasi manuale sulle tabelle del database. Non lo nascondiamo, la cosa ci ha sorpreso un po’, e preso via qualche giorno: considerati i circa 10 secondi della procedura di WordPress, sinceramente rappresenta una vera e propria perdita di tempo!

Ma il tempo è denaro, e noi non vogliamo perderne! Per questo, usiamo WordPress. Facile, no?

Passa a WordPress anche tu!

Ora Joomla arrivato alla versione 3.6, e il team giura che sarà compatibile con versioni future. Ce lo auguriamo di tutto cuore, per quei poveretti che lo usano, ma chi ci garantisce che, arrivati alla versione 4.0, non sarà necessario perdere una settimana di tempo? Rischiare va bene, è nel DNA imprenditoriale, ma il rischio deve essere intelligente. Altrimenti, è solo una perdita di tempo!

Potrebbero interessarti anche...

Posted on venerdì, aprile 8th, 2016 at under Siti Wordpress and tagged as , , , .
nonsoloadmin